Ornitogallo, nei Giardini di Villa Borghese con Seminala

Seminala in gita tra il verde ti invita nei giardini di Villa Borghese a Roma.
In questa settimana di fine marzo i giardini pullulano di vita: un’esplosione vitale travolgente.
La luce è avvolgente, l’aria è leggera e un dolce tepore ti pervade mentre gli uccelli si rincorrono e cinguettano tra le fronde degli alberi.

Giardini-di Villa Borghese, Seminala

Nei Giardini di Villa Borghese tra dolci collinette, pini marittimi, palme e prati si dimentica il frastuono della città, per un tempo limitato e sospeso. Lo sguardo fuori e dentro si illumina e l’Ornitogallo o Stella di Betlemme allieta la passeggiata con una fioritura spettacolare. Trattasi di una bulbosa perenne appartenente alla famiglia delle liliaceae, piccole stelle bianche unite a grappoli che si ergono su prati verdi in un’esplosione di primavera!  Molto sensibile alla luce del sole l’Ornitogallo o Stella di Betlemme è solita fiorire nei mesi di marzo e aprile e per questo ha assunto diversi nomi popolari: “Signora delle undici” o “Betty che dorme a mezzogiorno”.

Ornitogallo o Stella di Betlemme nei Giardini di Villa Borghese, Seminala

È piacevole notare come una bulbosa originaria dell’Asia e di alcune zone dell’Africa Orientale si riproduca libera creando delle piccole oasi tra i prati nei giardini di Villa Borghese oggi molto visitati e frequentati ma in un tempo non tanto lontano, bulbi simili e tante altre varierà di piante esotiche si potevano ammirare solo in giardini segreti chiusi da alte mura e fruibili esclusivamente dalla nobiltà.

Oggi si può passeggiare in questo splendore naturale e trascorrere una piacevole giornata ristoratrice tra natura e storia nella nostra capitale.